Forma e rapporti delle foto

Come stampare le fotografie scattate con diversi dispositivi, affinché non vengano tagliate!

Un tempo in negozio veniva portato il rullino. Le foto venivano sviluppate e venivano rese come diapositive o come stampe.

Le stampe avevano delle dimensioni precise, in genere 10×15, 12×18 o 13×19 e così avevamo le nostre belle fotine tutte uguali.

Ora tutto è cambiato. Avrete notato che spesso da noi vi siete trovati in busta foto quadrate, insieme a foto panoramiche ed a foto “normali”.

Altri negozi addirittura consegnano le foto si tutte uguali, ma con tagli o bande bianche.

Tutto questo è dovuto dal fatto che ci sono tante marche, tanti sistemi e tanti social network, con ognuno il suo bel formatino.

Alcuni esempi, i più comuni, sono:

Reflex e le pellicole analogichenikon_d90

 

Vengono stampate nel classico 10×15, ed hanno un rapporto tra la base e l’altezza di 3:2.

Sono le classiche fotografie e sono quelle che più si avvicinano a ciò che vediamo con i nostri occhi.

Santorini D90

Compatte digitali e molti modelli di smartphone

iphone_6s_review_2011

Vengono stampate nei formati 10×13, con un rapporto 4:3.

Hanno ereditato questa forma dalle vecchia TV a tubo catodico.

Sono più strette rispetto al formato precedente.

La maggior parte delle foto scattate oggi hanno questo rapporto.

IMG_3868

Smartphone Android panoramici

samsung-galaxy-note-7-lo-schermo

Il vero problema in fase di stampa è questo formato. A parte il formato alto 10 cm, gli altri vengono con delle bande bianche oppure tagliate nel lato più lungo.

Questo perché il formato è il panoramico, come gli attuali televisori, con un rapporto 16:9.

Il problema è che il sensore viene tagliato, passa quindi dal formato 4:3 a 16:9 perdendo di risoluzione.

Le foto risultano stampate più grandi ma in realtà sono meno dettagliate. Queste differenza è impercettibile, resta comunque lo scomodo di avere foto lunghe 20cm, per non parlare degli scatti fatti in verticale, scomodi anche da vedere sugli schermi.

Il consiglio che vi do è di cambiare l’impostazione dello smartphone in 4:3, a meno che non vogliate fare delle vere foto panoramiche.

Vi aspetto in negozio per sapere come fare.

neuschwanstein-4-3-intero
Sensore pieno 4:3
neuschwanstein-4-3-bande-rosse
Parte del sensore non registrata dallo smartphone
Immagine finale tagliata in 16:9
Immagine finale tagliata in 16:9

Instagram, Polaroid ed il formato quadrato

instagram-logos Polaroid_poitiers

Il formato quadrato, col suo rapporto 1:1, viene stampato con un’altezza uguale alla larghezza (10×10, 12×12, 13×13).

Anche qui viene tagliata una parte dell’immagine del sensore della maggior parte di macchine fotografiche e smartphone, ad eccezione delle Polaroid e di alcune macchine fotografiche professionali che scattano esclusivamente nel formato quadrato.

Nelle ultime versioni di Instagram c’è la possibilità di selezionare quale formato usare.

Qui la scelta spetta a voi.

Stampa in banda

A questo punto ecco la spiegazione dei diversi formati contenuti in una busta ed i vantaggi.

In negozio abbiamo la possibilità di stampare in banda 10,12 o 13.

Il sistema consiste nel stampare in una bobina di carta fotografica con una altezza scelta da voi e che rappresenta il lato più corto della foto.

Ogni volta che una foto viene stampata, viene poi tagliata in base alla lunghezza del lato più lungo.

stampa-in-banda

neuschwanstein-4-3-16-9-con-bande
neuschwanstein-4-3-16-9-tagliata

Condividi: